Home » Masseria Agriturismo » Riserva Naturale Regioanle Orientata Bosco delle Pianelle

 
Agriturismo Masseria Selvaggi come Contattarci
 

Riserva Naturale Regionale Orientata "Bosco delle Pianelle"

 Istituita con la legge regionale n27 del 23 dicembre 2002, si estende per 1205 ettari dei quali 650 di proprietà comunale di Martina Franca al confine don i territori della Valle D'Itria, Massafra e Crispiano, La collocazione geografica è quella della Murgia tarantina in un contesto morfologico  dove l'altimetria varia da un minimo di 343 s.l.m ed un massimo di 469 s,l,m, All'interno della riserva è predominante il bosco caratterizzato da numerose specie quali il fragno, roverella carpino nero, oltre che da una splendida lecceta d'alto fusto, ormai molto rara nel territorio pugliese. Il bosco si presenta con unanotevole biodiversità vegetale per la presenza di numerose orchidee spontanee e peonie, mentre frequenti sono le presenze di olmo, corbezzolo, biancospino, lentisco e pero selvatico,
Dal punto di vista storico l'importanza del Bosco delle Pianelle e legata alla sua posizione strategica che ha consentito le attività di transumanza   ma anche il rifugio  dei briganti che dia nella seconda meta del 1800 frequentavano questi luoghi per la loro impernetrabilità utilizzandoli come rifugi sicuri.
Famosa è al caverna del Sergente Romano, cove nell' 'estate del 1882 si tenne una storica riunione con tutti i capi della banda della Puglia,
   Oggi la riserva rappresenta oltre 15 Km di sentieri pedonali attrezzati e ciclabili che consentono delle meravigliose escursioni e passeggiate tra i diversi ambienti  del bosco  immersi nella fitta vegetazione de nei suoni della natura, La Riserva offre anche accoglienza in una foresteria, un centro visite con totem informatici , aree attrezzate pic nic , parcheggi per auto e un servizio di visite guidate.
All'interno della Riserva nei presidi del suoi confini,
sono presenti numerose masserie tutt'ora operanti, a testimonianza della perdurante propensione all'agricoltura e zootecnia dei territori murgiani, Al tempo stesso lungo alcuni sentieri si possono trovare antichi trulli , foggie e numerose carbonaie e calcinaie, tipiche testimonianze della vita rurale.
   La Riserva naturale è visitabile grazie una fitta rete di sentieri attrezzati con segnalazioni e pannelli informativi di vario genere. La rete escursionistica del bosco risulta caratterizzata da 11 sentieri alcuni dei quali ulteriormente suddivisi in sottotipologie. I sentieri ciascuno dei quali identificato con un numero e lettere  e relativo nome, sono distribuiti su tutto il territorio della riserva e consentono al visitatore di apprezzare tutti gli ambienti naturali che si possono ammirare nel bosco, da quali più panoramici a quelli più nascosti dove domina l'intenso profumo del sottobosco

     
 
   
 
 
 
 

 
 
 


Potrebbe interessarti
 Itinerari storico-naturalistici segnalati  nell'entroterra:
© 2009 Agriturismo Masseria Selvaggi - P.Iva 00401990742