Home » Masseria Agriturismo » Pedalare in Valle d'itria

 
Agriturismo Masseria Selvaggi come Contattarci
 

In bicicletta sulla ciclovia dell'acquedotto della Valle d'itria"

 In Valle d'Itria è una soddisfazione pedalare su antiche strade di campagna e saliscendi tra ulivi e vigne, querce solitarie e fitti boschi, sfiorando masserie, chiesette di campagna, aggirando trulli e riposando all'ombra dei muretti a secco tra i percorsi frequentati la Ciclovia dell'Acqua tra Figazzano (Cisternino)  e Pineta d'Ulmo (Ceglie Messapica)  si sonda per circa km sui camminamenti sterrati lungo la condotta principale dell'Acquedotto Pugliese, ma è solo un assaggio di quella che promette  di essere una delle mete piu interessanti del sud. La Ciclovia dell'Acquedotto Pugliese che sfrutta in parte le titaniche opere di canalizzazione delle acque del fiume Sele dell'Irpinia alla Puglia, è un progetto destinato in futuro a connettere l'Irpina al Salento per oltre  km di percorso, di cui  230 su strade di servizio dell'aquedotto, chiuse al traffico.. Le tracce gps, di tutte le tappe comprese quelle che interessano la Valle D'Itria(Cassano delle Murge - Locorotondo e Locorotondo Mandura , rispettivamente di  71 e 67 km con dislivelli molto modesti. ). Avvertenza per i ciclisti  vanno ignorati i numerosi cartelli di proprietà privati e divieto d'accesso lungo le infrastrutture dell'acquedotto che si rivolgono agli automobilisti.
Ecco alcuni percorsi consigliati:

     
 
   
 
 
 
 

 
 
 


Potrebbe interessarti
 Itinerari storico-naturalistici segnalati  nell'entroterra:
© 2009 Agriturismo Masseria Selvaggi - P.Iva 00401990742